Google Maps aggiunge il comando “Che cosa c’è qui?”

google-maps

Su Google Maps c’è una nuova funzionalità: cliccando su qualunque posizione col tasto destro del mouse compare il comando “Che cosa c’è qui?”, che mostra, sulla sinistra, un elenco di luoghi interessanti nelle vicinanze.

google-maps

Come si vede anche dal mio esempio l’elenco è tutt’altro che completo, ma la cosa è comunque interessante, soprattutto – penso – se e quando diventerà disponibile nella versione mobile del programma.

Da Techmeme/Google LatLong.

Songbird 1.2 supporta iTunes e Last.fm

songbird

Il nuovo Songbird 1.2 introduce diverse importanti novità, tra cui il supporto bidirezionale per iTunes, quello per Last.fm, l’organizzazione automatica (facoltativa) della libreria musicale e l’equalizzatore.

Oltre a questo dovrebbe essere migliorata la velocità generale del software e ridotti di molto i crash.

Via Lifehacker/Songbird Blog.

Come aprire una seconda sessione grafica su Ubuntu

Può capitare che sul nostro PC Linux faccia comodo aprire una seconda sessione X.

Su Ubuntu (ma anche su qualunque altra distribuzione con desktop manager Gnome) è sufficiente aprire una sessione terminale con Ctrl + Alt + F1, autenticarsi con nome utente e password e digitare il comando

startx -- :1

A questo punto si aprirà una seconda sessione grafica, e si potrà passare da una all’altra con Alt + Ctrl + F7, Alt + Ctrl + F9.

Il vantaggio rispetto al comando “Cambia utente” è che si possono aprire entrambe le sessioni con lo stesso utente, e passare velocemente da una all’altra con una semplice combinazione di tasti.

Via Linux Operating System.

Primi aggiornamenti e qualche suggerimento per Wolfram|Alpha

Wolfram|Alpha ha messo online pochi giorni fa la prima serie di importanti aggiornamenti al suo motore di ricerca “computazionale”.

Wolfram|Alpha Blog : Wolfram|Alpha Update Today.

Inoltre LifeHacker pubblica le istruzioni per tirarne fuori qualche informazione interessante o curiosa, come ad esempio:

… e tante altre.

BitTorrent anonimo con BitBlinder

bitblinder

Come molti prevedevano, il continuo accanirsi dell’industria dei media contro chi scarica materiale coperto da copyright tramite i circuiti P2P non fa altro che aguzzare l’ingegno di utenti e sviluppatori.

Ecco qui un nuovo software opensource, BitBlinder, che rende anonimi non solo la navigazione web e (in futuro) l’uso dell’email, ma soprattutto i trasferimenti di file con il protocollo BitTorrent.

Sebbene infatti fosse già possibile usare Internet con strumenti che fanno perdere le tracce della nostra attività in rete come TOR, i trasferimenti BitTorrent risultavano molto lenti. BitBlinder promette di velocizzare la trasmissione dei file utilizzando un nuovo modello di rete P2P. Inoltre BitBlinder crittografa i dati trasmessi, consente di bypassare molti filtri imposti da provider o gestori di reti, di navigare anonimamente con un proprio browser e per il futuro promette nuove funzionalità, come ad esempio l’email anonima e criptata.

Attualmente BitBlinder è disponibile gratuitamente per Windows, e lo sarà a breve per Mac OS X. Purtroppo al momento per poterlo scaricare bisogna mettersi in coda inserendo il proprio indirizzo email sul sito e attendere pazientemente.

Via Techmeme/TorrentFreak.

Squared, la risposta di Google a Wolfram|Alpha

google-squared-dslrs

Google risponde rapidamente alla recentissima comparsa di Wolfram|Alpha con Squared.

Anche Squared, ancora in una fase molto “grezza”,  restituisce informazioni strutturate per qualunque categoria di dati, elaborando dati reperiti su molti siti e presentandoli in una tabella di elementi e attributi (squares) tra i quali possiamo selezionare quelli che ci interessano, vedere le sorgenti delle informazioni ed eventualmente sceglierne da condividere con altri.

I risultati, probabilmente per l’immaturità del servizio, non sono sempre soddisfacenti, e variano molto in base alla categoria che si cerca. Di ottenere qualche risultato usando termini in italiano, poi, non c’è ancora verso.

Via LifeHacker.

Disponibili le versioni di test di Google Chrome per Linux e Mac

google-chrome-dev-build

Sono scaricabili dal sito del progetto Chromium le versioni di test per sviluppatori di Google Crome per Linux e Mac OS X.

Anche queste, come le pre-alfa di cui ho scritto tempo fa, sono sconsigliate per qualunque altro scopo che non sia il test da parte di sviluppatori o smanettoni. Del resto, non supportando ancora i video Flash, la stampa, la modifica delle impostazioni di privacy…

Via Techmeme/Chromium Blog.

YouTube XL porta YouTube sulla tua TV

youtube-xl

YouTube ha presentato ieri YouTube XL, un’evoluzione del portale video studiata per portarne i contenuti su TV o altri schermi.

Essenzialmente si tratta di una versione con interfaccia riprogettata del sito standard di YouTube. Funziona su qualunque dispositivo con un browser e Flash collegabile ad un televisore. Come telecomando, al momento supporta solo un’applicazione chiamata Gmote che gira sui telefoni Android.

Via Techmeme/TechCrunch.

Opera al comando della classifica dei browser per cellulari

Secondo le statistiche di StatCounter, nello scorso mese di maggio il norvegese Opera sarebbe passato al primo posto della classifica dei browser per dispositivi mobili più utilizzati, superando quello dell’iPhone Apple. Al terzo posto resta il browser di Nokia.

Opera passes iPhone to lead mobile-browser market | Technology | Reuters.

Via Reuters.