Come installare Safari 4 su Linux con Wine

safari-4-beta-on-ubuntu-with-wine

Ieri è uscito Safari 4 Beta, il nuovo browser di Apple, che pare funzioni molto bene e sia molto veloce, soprattutto nell’esecuzione di codice Javascript. Purtroppo però è stato pubblicato solo nelle versioni per Windows e Mac OS.

Già ieri ho fatto qualche tentativo di installazione su Ubuntu con Wine, il browser si installava ma non sono riuscito a farlo funzionare. Oggi poi, grazie a TweetDeck ho trovato questo utile post appena pubblicato che spiega come risolvere.

Flapjacktastic – Safari 4 on linux with WINE: solved

Qui di seguito riporto le mie istruzioni integrate con i trucchi suggeriti da questo post. In sostanza si tratta di utilizzare winetricks per installare flash e corefonts, installare manualmente una libreria dll di Windows Xp, e poi – per chi non l’avesse già fatto in precedenza, installare Safari. Le istruzioni sono per Ubuntu, ma valgono per qualunque distribuzione Linux e per versioni di Wine abbastanza recenti.

  • Scaricare winetricks dal suo sito via browser o col comando
    wget http://www.kegel.com/wine/winetricks
  • Per evitare un errore sha1sum nell’installazione di flash, aprire il file winetricks con un editor e modificare le relative linee (nel mio sono la 804 e la 810) inserendo un # prima del codice sha1sum. Quindi la riga
    download . http://fpdownload.macromedia.com/get/flashplayer/current/install_flash_player_ax.exe 7f6850ae815e953311bb94a8aa9d226f97a646dd

    deve diventare

    download . http://fpdownload.macromedia.com/get/flashplayer/current/install_flash_player_ax.exe #7f6850ae815e953311bb94a8aa9d226f97a646dd

    e la

    download . http://fpdownload.macromedia.com/get/flashplayer/current/install_flash_player.exe 20ec0300a8cae19105c903a7ec6c0801e016beb0

    deve diventare

    download . http://fpdownload.macromedia.com/get/flashplayer/current/install_flash_player.exe #20ec0300a8cae19105c903a7ec6c0801e016beb0
  • Installare flash e corefonts con winetricks, usando il comando
    sh winetricks corefonts flash
  • Copiare da un PC Windows Xp o scaricare da Internet (ad esempio da www.dll-files.com) la dll iphlpapi.dll e salvarla nella directory ~/.wine/drive_c/windows/system32
  • Lanciare il programma di configurazione di Wine con il comando winecfg o da Applicazioni -> Wine -> Configure Wine. Nella scheda Librerie aggiungere la iphlpapi.dll lasciando le impostazioni predefinite (native, builtin), e chiudere con OK.
  • Se Safari non è ancora installato – come lo era invece per me che avevo già provato – scaricarne la versione per Windows dal sito di Apple: www.apple.com/safari/download e installarlo con Wine (doppio clic dal file manager o comando wine SafariSetup.exe), confermando tutte le richieste tranne le installazioni di software aggiuntivi e di aggiornamenti automatici.

    safari_4_install_-_01
  • A questo punto il nuovo browser può essere lanciato dal menù Applicazioni -> Wine -> Programmi o col comando
    wine .wine/drive_c/Programmi/Safari/Safari.exe

Per altri dettagli e finezze, come l’impostazione dell’antialiasing dei font, vi rimando al post di Flapjacktastic.

Il mio Safari ora funziona abbastanza bene e sembra effettivamente veloce; qualche volta si pianta, ma per i miei scopi di test la stabilità è sufficiente.

Reblog this post [with Zemanta]

Digsby su Linux? Si può, con Wine.

digsby-for-linux-coming-soon

Tempo fa ho presentato Digsby, un bel programma con cui gestire insieme account di instant messaging, email e social network.

Da diversi mesi ne sto aspettando la versione per Linux, che però non è ancora stata rilasciata.

Ho provato allora a installare sul mio Ubuntu la versione per Windows con Wine, e… bella sorpresa: funziona quasi perfettamente. Vedo senza problemi la finestra Buddy List,

digsby-buddy-list

le icone sul pannello,

digsby-panel-icons

le notifiche dei nuovi messaggi, ecc. L’unico problema che ho trovato, per ora, è la mancata apertura del browser cliccando sui link.

Per installarlo è sufficiente scaricare dal sito la versione per Windows, digsby.exe, da questa pagina, e lanciarla con Wine, cioè – da terminale – con il comando

wine digsby.exe

Confermando tutte le richieste tranne quelle che propongono di installare altri software, come la Yahoo Toolbar, ecc.

Vi terrò aggiornati sugli sviluppi futuri.

Reblog this post [with Zemanta]

Installare Google Chrome su Ubuntu con Wine

Si parla molto del nuovo browser Google Chrome, in questi giorni, e molti sono rimasti stupiti e contrariati del fatto che ne sia stata rilasciata solo la versione per Windows, e non quelle per Linux e MacOS.

Qualcuno ha anche provato subito – come me – ad installarlo tramite Wine, inizialmente senza riuscirci.

Ecco qui le istruzioni che ho trovato su Lifehacker, ma prese da My Science Is Better, con alcune correzioni che ho dovuto fare.

  1. Prima di tutto occorre avere installato Wine in versione 1.1.3 o più recente. Per verificare la versione installata, da terminale:
    wine --version
    Se sul PC non c’è Wine lo si può installare con Synaptic o con il semplice comando
    sudo apt-get install wine
    Se però nei repository ufficiali di Ubuntu non c’è ancora una release sufficientemente avanzata, si può seguire la procedura indicata sul sito di Wine.
  2. Configurare Wine in modalità Windows XP (o superiore): dal menù Applicazioni -> Wine -> Configure Wine -> Versione di: Windows XP.
  3. Scaricare ed installare winetricks – da terminale – coi comandi:
    wget http://www.kegel.com/wine/winetricks
    sudo cp winetricks /usr/sbin
    sudo chmod 755 /usr/sbin/winetricks
  4. Installare alcuni pacchetti necessari (o utili) a Chrome:
    winetricks riched20 riched30 flash
  5. Installare allfonts (opzionale):
    winetricks allfonts
  6. Scaricare il programma d’installazione di Chrome:
    wget http://gpdl.google.com/chrome/install/149.27/chrome_installer.exe
  7. Lanciare l’installazione:
    wine chrome_installer.exe
  8. Prima di aprire il programma, c’è da fare un’ultima modifica all’icona di Chrome che sarà spuntata sul desktop: cliccarci sopra col tasto destro del mouse -> Proprietà -> Lanciatore. Qui, nella casella Comando, aggiungere, alla fine
    --new-http --in-process-plugins
    in modo che il contenuto completo sia
    env WINEPREFIX="/home/nomeutente/.wine" wine "C:\windows\profiles\atrogu\Settaggi Locali\Applicazioni\Google\Chrome\Application\chrome.exe" --new-http --in-process-plugins
    dove – ovviamente – al posto di nomeutente ci sarà quello del vostro account.
  9. Lanciare il programma con l’icona appena modificata sul desktop.

NOTA: Al momento Chrome non apre le pagine https. Appena avrò notizia di una soluzione al problema aggiornerò questo articolo. Se qualcuno dei lettori ha informazioni in merito e le vuole condividere nei commenti è il benvenuto.

Aggiornamento del 16/09/08: CodeWeavers ha sviluppato un porting di Chrome per Linux e MacOS che funziona anche con https. Vedi questo mio post:

Crossover Chromium = Google Chrome per Linux e MacOS