Feedly impagina automaticamente i tuoi contenuti preferiti come in una rivista


Feedly è un nuovo servizio web molto interessante, soprattutto se si utilizza già Google Reader per raccogliere, leggere, gestire e condividere i contenuti web tramite feed.

Una volta installato Feedly su Firefox, infatti, e ricevuta la nostra autorizzazione, questo scarica automaticamente l’elenco dei feed a cui siamo iscritti e le nostre statistiche sul loro utilizzo. In base a queste impagina i contenuti più recenti in modo molto intelligente, raggruppandoli per argomenti ed evidenziando quelli che probabilmente ci interessano di più. Poi dalla pagina di Feedly si possono condividere gli articoli, marcarli come importanti (con la stella) o come già letti, ecc. Il tutto poi è ampiamente configurabile e personalizzabile.

Feedly poi è integrato con Twitter e con Ubiquity, consentendo, ad esempio, di twittare velocissimamente link e commento ad una pagina che stiamo leggendo.

Da quando uso Google Reader è la prima volta che sto valutando se cambiare.

Immagine: da Feedly.

Reblog this post [with Zemanta]

Ubiquity, comandi in linguaggio naturale per Firefox

Ubiquity è un progetto ancora in fase iniziale dei Mozilla Labs, ma offre già una serie molto ampia di funzionalità. In sostanza si tratta di un “commander”, cioè un lanciatore di comandi, per Firefox.

Una volta installato come aggiunta su Firefox, si apre con una combinazione di tasti – normalmente Ctrl + Barra spaziatrice, sia su Windows che su Linux – e propone una finestra di dialogo su cui iniziare a digitare un comando.

ubiquity-map-search

Ad esempio, iniziando a scrivere “search” comincia a proporre le varie possibilità, cioè cercare qualcosa su vari motori di ricerca, ma se proseguiamo, possiamo scrivere “search canon eos 400d with ebay”, e premendo Invio si aprirà una nuova scheda del browser con il risultato della ricerca fornito da Ebay.

Si può poi cercare un indirizzo su Google Maps, mandare un email direttamente con Gmail, inserire un messaggio su Twitter, ecc. Se poi selezioniamo una parte di testo in una pagina, possiamo cercarlo, mapparlo, spedirlo, twittarlo direttamente.

E poi Ubiquity è completamente – e abbastanza semplicemente – estensibile e personalizzabile, scrivendo un po’ di codice per le azioni che ci servono o trovandone di già fatto.

Ecco qui un video dimostrativo da Mozilla Labs:


Ubiquity for Firefox from Aza Raskin on Vimeo.

Via LifeHacker.