Come rimuovere account Google da Firefox

Chi ha più account Google può memorizzarne le impostazioni sul browser e passare velocemente da uno all’altro (qui e qui le istruzioni ufficiali di Google), eventualmente con l’aiuto di un gestore di password come il comodissimo Lastpass.

Se però, come è successo recententemente a me, si fatica in questo modo ad accedere al profilo desiderato, e il browser continua ad aprire sempre lo stesso – magari quello che non ci serve più e vogliamo rimuovere – è possibile risolvere semplicemente ripulendo la cache e i cookies del browser.

Ad esempio, su Firefox (nel mio caso la versione 25 – ma la sostanza non cambia per altre versioni o altri browser) i passi da eseguire sono questi:

  1. dal menù Strumenti (o dal pulsante Firefox) cliccare su Opzioni e poi su Privacy,
  2. cliccare su cancellare la cronologia recente, selezionare soltanto Cache e premere Cancella adesso
  3. cliccare su rimuovere i singoli cookie,
  4. nella casella Cerca digitare google.com e premere Rimuovi tutti i cookie,
  5. chiudere con Chiudi e OK.

A questo punto, aprendo una pagina di un qualunque servizio Google, come Gmail, verrà chiesto di nuovo di accedere, e si potranno inserire nuovamente le credenziali dei soli profili che si desidera utilizzare.

Come configurare la ricerca dalla barra degli indirizzi di Firefox

Da quando Firefox ha arricchito di funzionalità la barra degli indirizzi, trasformandola nella cosiddetta Awesome Bar (Barra degli indirizzi intelligente, in italiano), questa dovrebbe permettere di effettuare le ricerche direttamente, senza dover andare sulla casella di ricerca alla sua destra (Ctrl + K). Per qualche motivo, però – come sul mio PC, da un po’ di tempo – la cosa non funziona, e ogni tentativo di ricerca fatto da lì finisce in errore; oppure potremmo volerne cambiare le impostazioni, come ad esempio il motore di ricerca usato.

Niente paura: il comportamento di ricerca della barra può essere configurato molto semplicemente. Basta aprire la pagina di configurazione (come forse avete già letto altre volte su questo blog o da qualche altra parte), trovare la voce relativa, e inserirvi il valore desiderato.

  1. Aprire Firefox,
  2. nella barra degli indirizzi, digitare: about:config,
  3. all’avvertimento sulla possibilità di fare danni, cliccare su “Starò attento, lo prometto”,
  4. cercare la voce desiderata digitando keyword.url nella casella “Cerca”,
  5. fare doppio clic sulla riga del parametro keyword.url e sostituire quanto presente con
    1. http://www.google.com/search?ie=UTF-8&oe=UTF-8&q=
      se si vuole usare Google come motore di ricerca,
    2. http://duckduckgo.com/?t=lm&q=
      se si vuole usare Duck Duck GO,
    3. http://search.yahoo.com/yhs/search?p=
      per Yahoo, oppure
    4. http://www.bing.com/search?q=
      per Bing.
  6. Cliccare su OK per confermare e chiudere la scheda di configurazione.

A questo punto il gioco è fatto. Provare a digitare qualche termine di ricerca nella barra degli indirizzi (Ctrl + L) e Invio per cercare.

Per altre informazioni sulla Awesome Bar, vedi qui: Mozilla Support – Barra degli indirizzi intelligente. Per le ricerche, in particolare: Mozilla Support -Effettuare ricerche utilizzando la barra degli indirizzi

Le opzioni di ricerca Google arrivano sui cellulari

google-search-options-for-mobile

Partendo dagli USA e da alcuni sistemi operativi (Android, iPhone e Palm WebOS), Google comincia ad offrire le opzioni di ricerca (Google Search Options) anche per i dispositivi mobili.

Screenshot: da Official Google Mobile Blog.

Via Official Google Mobile Blog.

Picasa 3.5 ha anche il riconoscimento facciale

picasa-3.5-riconoscimento-facciale

Picasa 3.5 implementa sul desktop la funzionalità di riconoscimento facciale già presente sulla versione web.

Appena installato comincia a fare la scansione delle foto indicizzate, individua i visi e li raggruppa per somiglianza. Se poi abbiamo un account Google, possiamo collegare le facce ai nostri contatti. Ovviamente c’è da aspettarsi qualche errore, ma questa funzionalità può risultare molto utile.

Il nuovo Picasa introduce anche il geotagging delle immagini su Google Maps tramite Google Earth.

Picasa 3.5 è disponibile gratuitamente per Windows e Mac OS X. Purtroppo per Linux è ancora alla 3.0, ma se lo si installa dai repository verrà aggiornato automaticamente appena disponibile la nuova versione.

Immagine: da Google Operating System.

Ricerche più raffinate con Google Search Options

Google ha introdotto – per ora solo nella pagina di ricerca in inglese – Search Options, cioè “opzioni di ricerca”, che permettono di restringere la ricerca a vari tipi di fonti, o intervalli temporali, di mostrare un grafico delle ricerche collegate alla nostra (related searches), una linea del tempo, una ruota magica con i collegamenti di ciò che cerco, ecc.

Per vedere le nuove opzioni occorre cliccare sul link Search Options che compare in alto a sinistra dopo aver lanciato la ricerca.

Eccone qui un video dimostrativo di Google.

Via Dario Salvelli’s Blog.

Oggi Google down per 40 minuti

Image representing Google as depicted in Crunc...
Image via CrunchBase

Oggi pomeriggio per circa 40 minuti ogni ricerca fatta con Google in qualunque parte del mondo ha portato alle pagine che segnalano i siti potenzialmente pericolosi.

Il tutto è stato causato da un errore umano all’interno di Google nel sistema di protezione dal malware. Ecco qui la spiegazione di Big G, e qui invece quella del suo partner StopBadware.

Via Manteblog.

Reblog this post [with Zemanta]

Google: Errore 403 – Siamo spiacenti

Errore 403 Google

Non avevo mai visto questo errore nelle pagine di Google.

Oggi pomeriggio ogni ricerca su Google da qualunque PC della nostra rete aziendale ha dato una pagina come questa. Solo inserendo correttamente i caratteri del “captcha” si è riusciti a vedere i risultati. E in qualche caso neanche così (come è successo a me). Forse qualche PC dalla rete (infetto?) ha subissato di richieste il motore di ricerca… Ma pare non ci sia modo di saperne di più.

Il testo completo dice:

Google
Errore

Siamo spiacenti…

… ma la tua ricerca è simile alle richieste automatiche generate da un virus informatico o da uno spyware. Per proteggere i nostri utenti ora non può essere elaborata.

Ripristineremo il tuo accesso il più rapidamente possibile, ti invitiamo quindi a riprovare più tardi. Nel frattempo se ritieni che il tuo computer o la tua rete siano stati infettati ti consigliamo di utilizzare un programma antivirus o un’applicazione per la rimozione degli spyware per assicurarti che i tuoi sistemi siano immuni da virus o da altri software dannosi.

Se continui a ricevere questo errore, potresti riuscire a risolvere il problema eliminando il tuo cookie di Google e a visitare nuovamente Google. Per istruzioni specifiche relative al browser utilizzato, consulta il corrispondente centro assistenza online.

Ci scusiamo per gli eventuali disagi causati e ci auguriamo di rivederti presto su Google.
Per continuare la ricerca, digita i caratteri visualizzati sotto: