Gnome Shell Extensions Updater aggiorna tutte le estensioni automaticamente

Novità per chi usa Gnome 3 (Gnome Shell): avevo scritto pochi giorni fa che le eventuali estensioni installate andavano aggiornate manualmente. È ora disponibile Gnome Shell Extensions Updater, che controlla ogni 5 giorni se ci sono degli aggiornamenti e consente di installarli con un unico clic.

Gnome Shell Extensions Updater è disponibile sul sito di Gnome Extensions, ma è installabile anche tramite GIT. In Ubuntu, ad esempio, occorre prima installare quest’ultimo, con il comando:

sudo apt-get install git-core

dopodiché si può installare il nuovo pacchetto con:

cd git clone git://github.com/eonpatapon/gnome-shell-extension-updater.git
cd gnome-shell-extension-updater
./install.sh

Via GNOME Shell Extensions Updater ~ Web Upd8: Ubuntu / Linux blog.

Come installare Gnome 3 su Ubuntu 12.04 Precise Pangolin

Ancora poco convinti dell’innovativa interfaccia Unity di Ubuntu, o semplicemente curiosi di provare qualcosa di nuovo? È possibile installare con pochi semplici passi la nuova versione 3 di Gnome (l’interfaccia usata da Ubuntu fino alla versione 10.10), chiamata anche Gnome Shell.

Installare Gnome 3

Esiste in realtà una versione di Gnome sui repository ufficiali di Ubuntu, ma questa è abbastanza datata, quindi non include tutte le novità della più recente.

Per installare l’ultimo Gnome 3 è sufficiente copiare e incollare in una finestra di terminale i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:gnome3-team/gnome3
sudo apt-get update
sudo apt-get install gnome-shell

A questo punto occorre riavviare il PC e scegliere, alla richiesta di login, cliccando sulla piccola icona di Ubuntu vicino al proprio nome, la voce “GNOME”.

La prima voce infatti seleziona la nuova interfaccia Gnome 3 completa di tutte le ultime innovazioni; le due voci GNOME Classic invece sono decisamente più simili al vecchio Gnome di Ubuntu pre-Unity.

Estensioni di Gnome 3

Per Gnome 3 sono disponibili le “Extensions”, una specie di plugin sviluppati da terze parti, che permettono di arricchire e personalizzare notevolmente l’interfaccia utente.

Le Extensions possono essere installate da extensions.gnome.org, semplicemente utlilizzando l’interruttore ON/OFF di fianco a ciascuna.

È poi possibile installare Gnome Tweak Tool, che offre un comodo strumento per gestire le estensioni e altri aspetti dell’interfaccia di Gnome 3. Gnome Tweak Tool è presente nei repository di Ubuntu, quindi per installarlo è sufficiente il comando

sudo apt-get install gnome-tweak-tool

dopodiché sarà presente, nelle applicazioni con il nome di “Impostazioni avanzate”.

Per partire con un set di alcune tra le estensioni più utilizzate le si può installare tutte in una volta con i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:ricotz/testing
sudo apt-get update
sudo apt-get install gnome-shell-extensions-common

A questo punto le estensioni installate saranno gestibili tramite la pagina Installed extensions del sito web Gnome Extensions oppure dal tool “Impostazioni avanzate” appena installato.

Purtroppo al momento le estensioni non sono aggiornabili automaticamente, ma – in caso di incompatibilità con versioni future di Gnome 3, oppure di rilascio di nuove versioni – vanno disinstallate e reinstallate manualmente*.

Videoguide

Su alcuni aspetti interessanti di Gnome 3, come l’apertura dinamica di workspace multipli e la gestione di applicazioni e finestre, qui ci sono due video esplicativi.

Altri video sono disponibili sul canale YouTube di Gnome.

Via Installing Gnome 3 on Ubuntu 12.04 (Precise Pangolin).

*) AGGIORNAMENTO: È ora possibile aggiornare automaticamente tutte le estensioni installate tramite Gnome Shell Extensions Updater.

Come rimettere a destra i pulsanti di controllo delle finestre su Ubuntu 10.04

Sul bellissimo Ubuntu 10.04 Lucid Lynx i pulsanti di controllo sulla barra del titolo delle finestre sono stati spostati a sinistra, e si fa fatica ad abituarsi dopo che da anni e anni sono sempre stati a destra!

LifeHacker e How-To-Geek ci insegnano come fare a riportarli dall’altra parte:

the gconf-editor tool can rearrange the window buttons in a GNOME desktop (and hide desktop icons, and change a few other deep switches).

In breve, basta avviare gconf-editor (da terminale o con F2), poi cliccare su apps -> metacity -> general -> button-layout e spostare i due punti a sinistra dell’elenco dei pulsanti:

:maximize,minimize,close

Tutto qui.

via Move Ubuntu’s Window Buttons Back to the Right – Ubuntu – Lifehacker.

Come aprire una seconda sessione grafica su Ubuntu

Può capitare che sul nostro PC Linux faccia comodo aprire una seconda sessione X.

Su Ubuntu (ma anche su qualunque altra distribuzione con desktop manager Gnome) è sufficiente aprire una sessione terminale con Ctrl + Alt + F1, autenticarsi con nome utente e password e digitare il comando

startx -- :1

A questo punto si aprirà una seconda sessione grafica, e si potrà passare da una all’altra con Alt + Ctrl + F7, Alt + Ctrl + F9.

Il vantaggio rispetto al comando “Cambia utente” è che si possono aprire entrambe le sessioni con lo stesso utente, e passare velocemente da una all’altra con una semplice combinazione di tasti.

Via Linux Operating System.

Tema per rendere Linux spaventosamente simile a Windows

Se qualcuno ne sentisse la mancanza, almeno dal punto di vista grafico, o volesse rendere meno traumatica un cambio di sistema operativo, ecco XpGnome, un tema che rende il desktop di Gnome molto simile a Windows Xp. Molto facile da installare ma un po’ complicato da rimuovere.

Via Lifehacker.

Raggruppa i pulsanti per applicazione in Ubuntu (o altri desktop Gnome)

E’ possibile raggruppare i pulsanti della barra delle applicazioni di molti desktop Gnome, tra i quali Ubuntu, per applicazione. Cioè, se ho – come ora – sei finestre di terminale aperte, anziché vedere sei pulsanti, ne avrò uno solo, che contiene tutte le istanze aperte.

gnome-panel-menu.jpg

Per ottenere questo basta cliccare col tasto destro del mouse sulla parte sinistra della barra, tra il pulsante “mostra desktop” e la parte coi pulsanti delle applicazioni aperte (dove ci sono i puntini), poi su Preferenze, e infine su Raggruppare le finestre quando lo spazio è limitato o Raggruppare sempre le finestre.

gnome-panel-preferences.jpg