Trova l’ora migliore per fotografare con SunCalc

SunCalc è un’applicazione web – basata su Google Maps – che aiuta i fotografi a trovare l’intervallo di tempo migliore per scattare – la cosiddetta “golden hour”, basandosi su posizione e data.

SunCalc – sun position, sunlight phases, sunrise, sunset, dusk and dawn times calculator.

Applicazioni simili: The Golden Hour Calculator e The Twilight Calculator.

Via PetaPixel.

BeFunky: applica effetti artistici alle tue foto

befunky

Con BeFunky puoi dare effetti artistici digitali alle tue foto, caricate dal tuo PC, prese da una webcam, da un sito o da un social network.

Usarlo è gratuito e semplicissimo. Non occorre neppure registrazione, ma se ci si registra si evita di avere nome e logo di BeFunky sulle immagini salvate. Il risultato delle elaborazioni poi, è in molti casi apprezzabile.

Da LifeHacker.

Il ritratto ufficiale del nuovo presidente Obama è il primo fatto con una digitale

obama-ritratto-ufficiale

Il ritratto ufficiale di Obama appena pubblicato è il primo di un presidente USA scattato con una macchina fotografica digitale, per la precisione una Canon EOS 5D Mark II. Dai dati EXIF poi si deducono tutte le altre informazioni sullo scatto.

Via Engadget.

Crea panorami automaticamente dalle tue foto con Autostitch

Autostitch è un bellissimo software gratuito che genera in modo estremamente semplice, completamente automatico  e con risultati perfetti foto panoramiche. Basta fornirgli le foto scattate, e lui le compone senza alcun nostro intervento  formando il panorama, ad una dimensione (orizzontale), o anche due (orizzontale e verticale).

Ecco qui un esempio. Per vedere il risultato ad alta risoluzione ed altri esempi vai su Flickr.

Le tre foto di partenza:

calatrava-150-1 calatrava-150-2 calatrava-150-3

Il risultato automatico:

pano-450

E la foto finale ritagliata:

valencia-calatrava-by-night-450

Autostitch è il “motore” di alcuni software commerciali, ma può essere scaricato ed utilizzato gratuitamente a patto che gli sia dato credito delle immagini prodotte eventualmente pubblicate.

E’ un semplice eseguibile per Windows ma funziona benissimo anche su Linux con Wine.

Reblog this post [with Zemanta]

Vecchie ottiche su nuova reflex digitale? Si può fare

flickr.com/photos/angelslens

Lo sapevate che spesso è possibile usare i vecchi obiettivi per macchine fotografiche reflex, magari quelli comprati dal papà con messa a fuoco manuale, sulle nuove DSLR Nikon, Canon, Pentax, ecc.? Certo si perde la comodità dell’autofocus, ma con risultati sulla qualità delle immagini che molti ritengono apprezzabili.

A volte l’attacco va già bene così com’è, ma più spesso occorre dotarsi da un adattatore da pochi euro facilmente rintracciabile (ad esempio su Ebay).

Ecco qui qualche link utile:

Lifehacker – Vintage Camera Lenses Make for Cheap DSLR Lenses

NYT Personal Tech – Vintage Lenses on Digital Cameras

Nikonians.org – Nikon SLR Camera and Lens Compatibility

Foto: da angelslens.

La collezione fotografica di Federico Zeri pubblicata in rete

L’Università di Bologna, a cui Federico Zeri ha donato la sua collezione di quasi 300.000 fotografie di opere d’arte, la sta digitalizzando e via via pubblicando in rete su www.fondazionezeri.unibo.it.

La fototeca di Federico Zeri va in rete un record universale – Spettacoli & Cultura – Repubblica.it.

Come recuperare le foto cancellate da una scheda di memoria

Photorec è un’ottimo software gratuito, multipiattaforma e open source, per ripristinare fotografie cancellate per sbaglio dalle schede di memoria. Ma non fa solo questo: può recuperare qualunque tipo di file, e non solo dalle schede delle macchine fotografiche (Compact Flash, Memory Stick, SmartMedia, Microdrive, SecureDigital, MMC, ecc.), ma anche da hard disk, CDRom, memorie USB, e persino immagini di dischi.

Photorec è cugino di Testdisk, che consente di recuperare partizioni o dischi illeggibili. E’ disponibile per tutte le versioni di Linux/Unix, DOS, Windows (fino al 2003) e Mac OSX.

Può essere scaricato da qui, o – su alcune versioni di Linux – installato direttamente dai repository. Su Ubuntu, per esempio (dove si installa insieme a Testdisk) è sufficiente il comando

sudo apt-get install testdisk

Lanciandolo (in Linux o Unix tramite sudo: sudo photorec), comparirà una finestra come questa:

photorec01

Dopo aver scelto il disco da cui recuperare i file, si procede alla scelta del tipo di partizione,

photorec02

della partizione,

photorec03

del tipo di filesystem,

photorec04

se analizzare tutto lo spazio disco o solo quello non allocato,

photorec05

dove salvare i file recuperati (per i quali verrà creata una cartella “recup_dir.1”,

photorec06

e via che si parte con il recupero…

photorec07

Fino al completamento del lavoro

photorec08

Prova completa della Nikon D60 su Digital Photography Review

nikon-d60.jpg

Digital Photography Review ha appena pubblicato la recensione completa della nuovissima DSLR Nikon D60, l’evoluzione della validissima D40.

La prova, effettuata con la solita rigorosità e completezza del sito, si conclude con un – forse prevedibile – giudizio “Highly Recommended”, e una media di voti che raggiunge l’8,5 su 10.

Digital Photography Review: Nikon D60 Review

Foto: da DPReview.com