Come rinominare tutti i file o directory in minuscolo su Linux

Per rinominare tutti i file e cartelle nel primo livello della directory corrente in minuscolo:

for DIR in `ls`; do mv -v $DIR `echo $DIR | tr '[A-Z]' '[a-z]'`; done

Per rinominare solo i file (anche nelle sottodirectory):

for FILE in `find . -type f`; do mv -v $FILE `echo $FILE | tr '[A-Z]' '[a-z]'`; done

Per rinominare solo le directory, e solo fino al 2° livello:

for DIR in `find . -type d -makdepth 2`; do mv -v $DIR `echo $DIR | tr '[A-Z]' '[a-z]'`; done

Ecc.

Come scaricare da Rapidshare e Megaupload senza aspettare né pagare

Per scaricare dai servizi di file hosting come Rapidshare o Megaupload, a meno che non si paghi per avere un account a pagamento, ci sono limiti di attesa, di banda e di download contemporanei.

ZioGeek ci dà un’ottima soluzione per evitare queste limitazioni:

jDownloader, un download manager che ci permette di scaricare da servizi di file hosting come Megaupload e Rapidshare senza limiti di attesa e con la possibilità di effettuare più download contemporaneamente.

E qui ci dà anche 10 motori di ricerca per trovare quello che ci interessa su Rapidshare: ZiogeeK – 10 utili motori di ricerca per Rapidshare.

Via Scaricare da servizi di hosting come Rapidshare : La soluzione Definitiva – ZioGeeK.

Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope Alpha 5

Wubi
Image via Wikipedia

E’ stato pubblicato da poche ore Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope Alfa 5 (versione ancora lontana dalla definitiva, che sarà rilasciata in aprile).

Le immagini e i torrent possono essere scaricate qui:

http://cdimage.ubuntu.com/releases/jaunty/alpha-5/

ma in questo momento mi sembra un’impresa ardua (per fortuna sono riuscito a scaricarlo prima della notizia ufficiale sul sito di Ubuntu, ancora grazie a Twitter e TweetDeck).

Reblog this post [with Zemanta]

WinDirStat: per analizzare l’occupazione di spazio su disco

windirstat1

Dopo SpaceMonger, di cui ho già scritto tempo fa, ho provato altri strumenti fare statistiche dello spazio occupato sui dischi, sia locali che di rete, su sistemi Windows.

Uno dei migliori che ho trovato è WindirStat.

Rispetto a SpaceMonger è un po’ più lento nell’analizzare il disco, e meno intuitivo nella visualizzazione, ma più completo. Ad esempio, oltre alla rappresentazione grafica, mostra una classifica per cartelle e una per tipo di file. Cliccando su una cartella mostra nell’ordine le dimensioni delle sue sottocartelle e file, e cliccando su un tipo di file evidenzia sul grafico tutti i file di quel tipo, ecc.

Poi si possono inviare direttamente dal programma report, ad esempio al proprietario della cartella, e cancellare direttamente file e directory.

WinDirStat è gratuito e gira su tutte le versioni recenti di Windows.

Acronis True Image 10 ora disponibile gratis

In seguito all’uscita della versione 2009, Acronis ha reso scaricabile gratuitamente la versione 10 di True Image, il software che permette di creare e ripristinare facilmente immagini (backup in un unico file) dell’hard disk.

Per il download gratuito del programma occorre registrarsi su questa pagina del produttore:

Register now and receive Acronis True Image 10 Personal Edition for Free!

Via Lifehacker.

Reblog this post [with Zemanta]

Facebook ha 150 milioni di utenti (attivi)

Facebook, Inc.
Image via Wikipedia

Mark Zuckerberg annuncia oggi che Facebook, da lui fondato appena 5 anni fa, ha raggiunto i 150 milioni di utenti attivi, di cui almeno la metà lo usa ogni giorno.

Gran bel risultato per il social network che, nonostante le perplessità di alcuni, soprattutto riguardanti la privacy, sta spopolando negli ultimi mesi anche in Italia.

Reblog this post [with Zemanta]

PC Magazine sarà solo online, ma offre un anno di abbonamento gratis

Ziff Davis ha annunciato che dal prossimo numero la sua gloriosa rivista PC Magazine sarà pubblicata solo su web, ma offre un abbonamento di un anno gratuito tramite GoReadGreen.com.

L’unico problema per me è che il software necessario per leggere la rivista, Zinio Reader, è disponibile solo per Windows e Mac 🙁

Via Lifehacker.

Google SearchWiki: personalizzare le proprie ricerche

Google ha lanciato SearchWiki: un modo per personalizzare le proprie ricerche modificando la posizione dei risultati, eliminandone, aggiungendone o commentandoli.

Per provare il nuovo strumento occorre essere autenticati su Google col proprio account (se in alto a destra compare il proprio nome utente), e utilizzare le pagine in inglese (link Google.com in English in basso a destra nella home page). A questo punto, dopo aver effettuato una ricerca, di fianco ai risultati compariranno le icone che permettono di operare su di essi, e in fondo alla pagina la possibilità di aggiungerne.

Ecco qui un video dimostrativo di SearchWiki:

Da The Official Google Blog.