Come configurare la ricerca dalla barra degli indirizzi di Firefox

Da quando Firefox ha arricchito di funzionalità la barra degli indirizzi, trasformandola nella cosiddetta Awesome Bar (Barra degli indirizzi intelligente, in italiano), questa dovrebbe permettere di effettuare le ricerche direttamente, senza dover andare sulla casella di ricerca alla sua destra (Ctrl + K). Per qualche motivo, però – come sul mio PC, da un po’ di tempo – la cosa non funziona, e ogni tentativo di ricerca fatto da lì finisce in errore; oppure potremmo volerne cambiare le impostazioni, come ad esempio il motore di ricerca usato.

Niente paura: il comportamento di ricerca della barra può essere configurato molto semplicemente. Basta aprire la pagina di configurazione (come forse avete già letto altre volte su questo blog o da qualche altra parte), trovare la voce relativa, e inserirvi il valore desiderato.

  1. Aprire Firefox,
  2. nella barra degli indirizzi, digitare: about:config,
  3. all’avvertimento sulla possibilità di fare danni, cliccare su “Starò attento, lo prometto”,
  4. cercare la voce desiderata digitando keyword.url nella casella “Cerca”,
  5. fare doppio clic sulla riga del parametro keyword.url e sostituire quanto presente con
    1. http://www.google.com/search?ie=UTF-8&oe=UTF-8&q=
      se si vuole usare Google come motore di ricerca,
    2. http://duckduckgo.com/?t=lm&q=
      se si vuole usare Duck Duck GO,
    3. http://search.yahoo.com/yhs/search?p=
      per Yahoo, oppure
    4. http://www.bing.com/search?q=
      per Bing.
  6. Cliccare su OK per confermare e chiudere la scheda di configurazione.

A questo punto il gioco è fatto. Provare a digitare qualche termine di ricerca nella barra degli indirizzi (Ctrl + L) e Invio per cercare.

Per altre informazioni sulla Awesome Bar, vedi qui: Mozilla Support – Barra degli indirizzi intelligente. Per le ricerche, in particolare: Mozilla Support -Effettuare ricerche utilizzando la barra degli indirizzi

Google introduce la ricerca per immagini

Da qualche giorno Google ha annunciato la nuova ricerca per immagini (o reverse searchricerca inversa), che consente di cercare le immagini presenti sul web uguali o simili ad una che gli forniamo noi.

Questa funzionalità era offerta finora solo da TinEye, e utilizzata soprattutto da fotografi o grafici che vogliono vedere se e dove le loro foto sono state pubblicate, eventualmente violandone il diritto d’autore. Sarà interessante vedere come funzionerà e si evolverà su Google.

La ricerca per immagini è abilitata sulla nostra pagina di Google Immagini quando in fondo alla casella compare una piccola icona che rappresenta una macchina fotografica. I metodi possibili per effettuare la ricerca sono tre: trascinare un’immagine dal nostro PC sopra la casella di ricerca, fare l’upload del file oppure inserire l’URL di un immagine pubblicata sul web.

Inoltre sono disponibili due estensioni, una per Chrome e l’altra per Firefox, con le quali sarà sufficiente un clic destro su un’immagine in una pagina web per cercarla con Google.

Google Goggles, ricerca visuale per Android e iPhone, ora risolve anche i Sudoku

Google Goggles – gli occhiali di Google – è un’applicazione per Android e iPhone che cerca sul web partendo da una foto scattata dallo stesso smartphone.

Riconosce più facilmente immagini di prodotti, opere d’arte, bottiglie di vino, libri ed edifici famosi e ne cerca informazioni sul web. Ma non solo: è in grado di digitalizzare testo, e poi eventualmente di tradurlo, oppure di inserire le informazioni di un contatto nella rubrica.

Poi , con l’ultimo aggiornamento, riconosce anche le pubblicità – almeno quelle sulle più comuni riviste americane, per quel che può servire – e addirittura risolve i sudoku (provato per credere)!

E’ installabile da Android Market (dalla versione 1.6) e da App Store (solo iOS 4.0), oppure dalla sua home page.

Dopo l'”Instant Search” le “Instant Previews”

Google arricchisce la sua ricerca istantanea con le anteprime istantanee, che dovrebbero aiutare a trovare ancora più velocemente quello che ci serve.

Se si ha l’Instant Search attiva – ricordo che per gli utenti italiani occorre essere collegati con un profilo Google – è sufficiente soffermarsi con il cursore del mouse (o premere la freccia destra se si sta utilizzando la tastiera)  su uno dei risultati per far aprire sulla destra un’anteprima di quella pagina, con i termini cercati in evidenza.

Official Google Blog: Beyond Instant results: Instant Previews.

Google Instant – ricerche istantanee

Google sta lanciando Instant: un miglioramento della ricerca che mostra i risultati via via che si digita.

La funzionalità sta comparendo in questi giorni a tutti gli utenti che hanno un account Google.

Ottima però, in proposito, l’osservazione di Mante.

Google lancia ‘Instant’. Dal blog Vita Digitale di Federico Cella. Corriere Della Sera.

Aggiornamento: Mi verrebbe da dire che Google stia privilegiando su Instant chi usa Chrome. In questo momento, infatti, sul mio Firefox i risultati istantanei non sono attivi, mentre su Chrome lo sono già (vedi schermata).

Confronta e vota i motori di ricerca con Blind Search

blind-search-risultati

Lavoro sperimentale fatto per divertimento da un dipendente Microsoft, Blind Search lancia la tua ricerca sui tre principali motori di ricerca (Google, Yahoo e Bing) mostrandone anonimamente i risultati e permettendoti di votare per quelli che ti sembrano migliori.

Dopo aver votato saprai da quale dei tre sono arrivati.

Come provare la nuova interfaccia di Google Search

Google sta facendo testare ad un numero limitato di utenti una nuova pagina del motore di ricerca, con un nuovo logo, nuovi pulsanti, ed una barra laterale sempre visibile insieme ai risultati.

google-nuova-interfaccia

Google Blogoscoped spiega come chiunque possa provare questa nuova interfaccia, semplicemente aprendo www.google.com e incollando questa stringa nella casella dell’indirizzo:

javascript:void(document.cookie="PREF=ID=20b6e4c2f44943bb:U=4bf292d46faad806:TM=1249677602:LM=1257919388:S=odm0Ys-53ZueXfZG;path=/; domain=.google.com");

google-search-nuova-interfaccia-risultati

Se si ha fatto accesso a Google con il proprio account occorre però prima uscire cliccando su “Esci” in alto a destra, poi cliccare sul link “Google.com in English”. Dopo aver attivato la nuova interfaccia si può rientrare col proprio profilo.

Google lancia Social Search, la ricerca nei tuoi social networks

Pochi giorni dopo aver annunciato la ricerca in tempo reale su Twitter, Google rende disponibile, stavolta solo in via sperimentale, un’altra novità. Si tratta di Social Search, cioè della ricerca nell’ambito delle nostre reti sociali, cioè tra tutto il materiale pubblicato dai nostri contatti e amici (diretti e indiretti) di Gmail, Facebook, Twitter, FriendFeed, ecc.

Per poter partecipare all’esperimento occorre avere un account Google e aderire da questa pagina di Google Labs.

Per ulteriori informazioni: Google Social Search Features.

Le opzioni di ricerca Google arrivano sui cellulari

google-search-options-for-mobile

Partendo dagli USA e da alcuni sistemi operativi (Android, iPhone e Palm WebOS), Google comincia ad offrire le opzioni di ricerca (Google Search Options) anche per i dispositivi mobili.

Screenshot: da Official Google Mobile Blog.

Via Official Google Mobile Blog.