Asus presenta i nuovi sub-notebook Eee PC e il mini-desktop Eee Box

Ieri Asus ha presentato anche in Italia i nuovi modelli di sub-notebook Eee PC con Xandros Linux e Windows XP, e il mini-desktop Eee PC, che – almeno per ora – sarà venduto solo con Windows XP.

Per ulteriori informazioni sulla gamma, le caratteristiche e i prezzi, consiglio questo articolo di Punto Informatico:

PI: Asus: ecco i nuovi Eee PC.

Come abilitare il Full Desktop Mode sull’Asus Eee PC 900

eee-pc-easy-desktop-mode

Ho pubblicato tempo fa le istruzioni su come attivare il Full Desktop Mode – o Advanced Desktop Mode, cioè l’interfaccia grafica standard di KDE – sull’Asus Eee PC 701 (il primo modello, con lo schermo da 7″).

In pratica l’operazione consiste nell’installare due pacchetti, ksmserver e kicker.

Per il modello 900 (quello con lo schermo da 9″, anzi, 8,9″) la soluzione è la stessa, ma i due pacchetti non sono ancora stati inseriti nei nuovi repository.

Per risolvere il problema li si può installare dai repository del modello 701, seguendo queste semplici istruzioni (da forums.vr-zone.com).

  1. Aprire una finestra di terminale con Ctrl + Alt + T
  2. aprire con un editor (ad es. nano), il file /etc/apt/sources.list, che contiene la lista dei repository da cui scaricare i pacchetti:
    sudo nano /etc/apt/sources.list
  3. modificare le due righe presenti
    deb http://update.eeepc.asus.com/p900/ p900 main
    deb http://update.eeepc.asus.com/p900/en/ p900 main

    con
    deb http://update.eeepc.asus.com/p701/ p701 main
    deb http://update.eeepc.asus.com/p701/en/ p701 main
  4. chiudere nano salvando le modifiche
  5. aggiornare il database dei pacchetti col comando
    sudo apt-get update
  6. e installare quelli che ci servono
    sudo apt-get install kicker ksmserver
  7. Ctrl + D o exit per chiudere il terminale

A questo punto, cliccando sul pulsante di spegnimento, comparirà anche l’opzione Full Desktop.

eee-pc-full-desktop-restart

Scegliendo la quale il PC si riavvierà nella nuova modalità.

eee-pc-full-desktop-mode

Consiglio poi di rimettere a posto il file /etc/apt/sources.list, tornando a sostituire tutti i “p701” con “p900”.

Zemanta Pixie

Anche Dell ha pronto un rivale per l’Eee PC di Asus

dell-mininote.jpg

Dell ha presentato alla stampa un sub-notebook ma non ha dato molti dettagli sulle specifiche. Pare che si chiamerà Mini-Note, che sarà basato sul processore Atom di Intel come i prossimi Eee PC di Asus, e che si potrà scegliere tra Windows Xp e Ubuntu Linux.

Per qualche altro dettaglio:

apcmag.com -Up close with Dell’s Eee PC killer

Foto: da apcmag.com

Ecco i nuovi Asus Eee PC e il mini-desktop Eee Box


asus-eee-box.jpg

Sono stati mostrati da Asus al Computex di Taipei i nuovi modelli di sub-notebook Eee PC e il mini-desktop Eee Box.

Dopo l’Eee PC 900 con schermo da 8.9″, appena uscito, saranno messi in commercio i nuovi modelli basati sul nuovo processore Intel Atom, il 901 e il 1000, con schermi rispettivamente di 8.9″ e 10″. Grazie al basso consumo di Atom, dovrebbe aumentare drasticamente l’autonomia, che per Asus arriverà fino a quasi 8 ore.

L’Eee PC 901 dovrebbe arrivare in Italia in agosto e costare poco più del 900 (intorno ai 430 euro). Il 1000 invece è previsto per il prossimo anno.

L’Eee Box invece sbarcherà probabilmente in Europa in tempo per i regali di Natale ad un prezzo intorno ai 170 euro. Anche questo sarà basato su Atom e sarà disponibile sia con Linux che con Windows Xp.

Foto: da www.electronista.com

Per ulteriori informazioni, vedere l’ottimo articolo di Punto Informatico.

Fra poco in vendita in Italia l’Asus Eee PC con schermo da 9″

asus-eee-pc-900

Come preannunciato, è stato presentato oggi anche in Italia l’Asus Eee PC 900, con schermo da 9 pollici (in realtà sono 8,9), che sarà in vendita tra poche settimane. Secondo Il Sole 24 Ore costerà € 400 sia con Linux che con Windows Xp.

Il nuovo modello ha lo schermo – che secondo me era uno tra i maggiori limiti del modello a 7″ – più grande, più RAM (1 GB anziché 512 MB), dischi allo stato solido (SSD) più capienti (20 GB sul Linux ma solo 12 sul Windows), una webcam integrata e altre piccole modifiche su touchpad e altoparlanti.

E’ prevedibile un grande successo anche per questo nuovo modello.

Riguardo all’articolo del Sole 24 Ore però, non sono molto d’accordo sul consiglio di scegliere la versione Windows Xp; prima di tutto perché credo che su quest’ultima ci sia molto meno spazio libero sul disco (è più piccolo e Windows ne occupa generalmente molto più di Linux), poi perché penso che non possa avere le stesse prestazioni. Per esserne certi però bisogna aspettare i primi test, o riuscire a confrontarli di persona.

Asustek prepara gli Eee PC di seconda generazione, con touchscreen e forse GPS

Secondo Digitimes, Asustek sta preparando una seconda generazione di Eee PC con touchscreen (da 8,9″) e forse anche GPS integrato. Le consegne dovrebbero iniziare in maggio o giugno, e il prezzo aggirarsi sui $500.

Asustek punta a vendere 5 milioni di Eee PC nel 2008, nonostante l’attuale carenza di batterie. La RAM dei nuovi sub-notebook sarà aumentata da 512 MB a 1 GB, e i dischi allo stato solido (SSD) dai tagli 4-8 GB agli 8-12 GB.

Asustek to roll out second-generation Eee PC with touchscreen panels and possibly GPS support in May or June

Come abilitare il Full Desktop Mode sull’Asus Eee PC

Sul sub-notebook Asus Eee PC, che sta riscontrando tanto successo, l’interfaccia utente di Linux Xandros è stata modificata in un menù a icone, che si chiama Easy Desktop Mode e assomiglia quasi più a quella di uno smartphone o di un cellulare che a quella di un PC. E’ possibile abilitare la modalità standard di KDE, basata su menù e desktop, chiamata Full Desktop Mode, facendo un po’ di hacking. Tra i vari metodi pubblicati sulla rete, questo, preso da wiki.eeeuser.com, mi sembra il più semplice sia da attuare, che per passare poi da una modalità all’altra.

Essenzialmente si tratta di abilitare un archivio di software sviluppato dalla comunità e di lanciare l’installazione di un pacchetto (advanced-desktop-eeepc) che ne installerà automaticamente altri due (kicker e ksmserver)* che gli sono necessari.

  1. Aprire una finestra di terminale con Ctrl+Alt+T
  2. Rendere “affidabile” l’archivio della community con i comandi
    wget http://download.tuxfamily.org/eeepcrepos/key.asc
    sudo apt-key add key.asc
  3. Lanciare Synaptic come amministratore con il comando
    sudo synaptic
  4. Impostazioni -> Archivi dei pacchetti -> Nuovo
  5. Inserire l’URI
    http://download.tuxfamily.org/eeepcrepos
  6. In distribuzione digitare: p701
  7. In sezione: main etch
  8. OK -> Ricarica
  9. Cerca: advanced-desktop-eeepc
  10. Marcare il pacchetto trovato per l’installazione
  11. Se viene visualizzato un avviso riguardante una chiave pubblica, procedere ugualmente
  12. Applica

Se l’installazione con Synaptic fallisce, installare il programma digitando sul terminale il comando

sudo apt-get install advanced-desktop-eeepc

A questo punto, cliccando sul pulsante di spegnimento, comparirà anche un’icona “Full Desktop Mode” per riavviare il PC nella nuova modalità. A sua volta nel menù di KDE ci sarà una voce “Easy Desktop Mode”.

Per rimuovere la modifica è sufficiente disinstallare il pacchetto advanced-desktop-eeepc da Synaptico o da terminale con il comando

sudo apt-get remove advanced-desktop-eeepc

*) Aggiornamento del 26/03/2008 – Ho trovato su Eee Site un metodo ancora più semplice, che consiste nell’installare i due pacchetti kicker e ksmserver senza aggiunta di repository né utilizzo di Synaptic:

  1. Aprire un terminale con Ctrl+Alt+T
  2. sudo apt-get update per aggiornare il database dei repository
  3. sudo apt-get install kicker, rispondendo “Sì” alla richiesta di conferma
  4. sudo apt-get install ksmserver, confermando anche qui
  5. exit o Ctrl+D per chiudere il terminale

Aggiornamento del 25/07/2008: Questo articolo è stato scritto a suo tempo per l’Eee PC 701, con schermo di 7″. Per il modello 900, con schermo di 8,9″, vedi il mio post Come abilitare il Full Desktop Mode sull’Asus Eee PC 900.

Breve test dell’Asus Eee PC e modello con schermo di 9″ in arrivo

asus-eee-pc-900.jpg

Ho avuto modo di mettere le mani su un paio di esemplari di Asus Eee PC, e devo dire che l’ho trovato un oggetto molto ben fatto e comodo da usare. Il funzionamento è sempre fluido e veloce e la gestione delle connessioni di rete ethernet, wireless, o anche GPRS/UMTS (con modem USB Huawei E220) sempre perfetta.

Le due scomodità maggiori, per quel poco che ho visto, sono per me la bassa risoluzione dello schermo a 7″ – dove spesso non stanno neppure le finestre di dialogo delle applicazioni – e la struttura dei menù a schede, al posto di una classica interfaccia del tipo desktop + barra delle applicazioni (o pannelli) come quelle di Gnome, KDE o Windows.

Riguardo ai menù, ho letto che c’è la possibilità di passare dall’interfaccia di default (Easy Desktop Mode) a quella più standard (Full Desktop Mode), basata su KDE, ma non ho avuto modo di provarla.

Per quanto concerne invece le dimensioni e la risoluzione del display, ci doveva pensare Asus, che infatti al Cebit ha presentato il nuovo Eee PC 900 (nella foto), con schermo più grande (9 pollici e risoluzione massima di 1024*600). Quest’ultimo modello ha anche una memoria di massa più capiente (12 GB su memoria allo stato solido).

Il nuovo ultra portatile con sistema operativo Linux Xandros sarà disponibile in Italia dopo la metà di quest’anno ad un prezzo di circa €399.

Verso aprile invece dovrebbe uscire il modello attuale di Eee PC con Windows Xp Home.

Foto: da eeepc.it