Come rimettere a destra i pulsanti di controllo delle finestre su Ubuntu 10.04

Sul bellissimo Ubuntu 10.04 Lucid Lynx i pulsanti di controllo sulla barra del titolo delle finestre sono stati spostati a sinistra, e si fa fatica ad abituarsi dopo che da anni e anni sono sempre stati a destra!

LifeHacker e How-To-Geek ci insegnano come fare a riportarli dall’altra parte:

the gconf-editor tool can rearrange the window buttons in a GNOME desktop (and hide desktop icons, and change a few other deep switches).

In breve, basta avviare gconf-editor (da terminale o con F2), poi cliccare su apps -> metacity -> general -> button-layout e spostare i due punti a sinistra dell’elenco dei pulsanti:

:maximize,minimize,close

Tutto qui.

via Move Ubuntu’s Window Buttons Back to the Right – Ubuntu – Lifehacker.

Variare la velocità dei video in YouTube

Nei browser che supportano HTML5 (Chrome, Safari 4 e Internet Explorer con Google Chrome Frame), è possibile visualizzare i video di YouTube in modalità HTML5 anziché Flash.

If your browser supports HTML5 you can opt into the experimental HTML5 video playback on YouTube. Not only will you get smoother video playback—goodbye Flash!—but you’ll be able to speed up and slow down your videos.

Così facendo, non solo la visione sarà più fluida, ma sarà anche possibile modificare la velocità del video senza stravolgere l’audio. La cosa potrebbe tornare molto utile – ad esempio – a chi voglia imparare qualche trucchetto dai suoi musicisti preferiti.

via Enable Variable Speed Playback in YouTube – YouTube – Lifehacker.

Google metterà online 1.000.000 di libri italiani antichi

Google e il Ministero per i Beni e le Attività Culturali hanno firmato un accordo per cui un milione di opere italiane non più coperte da diritto d’autore (fino al 1870) verranno digitalizzate gratuitamente e pubblicate su Google Books.

Due secoli di libri su Google La Nazionale firma l’accordo – Corriere Fiorentino.

iPod e Linux

Pare non ci sia modo di sfruttare appieno un iPod di nuova generazione – in particolare uno Shuffle III – con le applicazioni disponibili per Linux (che pure sono tante). Occorre per forza iTunes in versione 9. Ho provato allora ad installare iTunes su Ubuntu con Wine. Funziona in tutto e per tutto tranne che per le porte USB, quindi non vede l’iPod. Qualche settimana fa allora, con riluttanza, ho deciso di installare in VirtualBox una macchina virtuale Windows XP, che uso solo per questo scopo.

Per qualche giorno il tutto ha funzionato benissimo, fino a quando il gestore aggiornamenti Apple mi ha suggerito di aggiornare iTunes alla versione 9.0.3. A questo punto il software ha cominciato ad andare in crash con errore sconosciuto pochi secondi dopo ogni avvio.

Dopo un po’ di ricerche e molte prove, ho trovato quella che pare essere al momento l’unica soluzione possibile: fare quello che in gergo si chiama downgrade, cioè disinstallare iTunes 9.0.3 e reinstallare la versione precedente, la 9.0.2, scaricabile da OldApps.com.

Attenzione, però: VirtualBox in versione open source (OSE, quello installabile su Ubuntu direttamente dai repository), non supporta le porte USB. Occorre quindi installare la versione con licenza Personal Use and Evaluation License (PUEL), scaricabile da questa pagina.

Immagine: da apple.com.