ICANN liberalizza la denominazione dei domini Internet

La notizia ormai è apparsa anche sulla stampa non specializzata, perché rappresenta una piccola rivoluzione anche per i non addetti ai lavori. L’ICANN, cioè l’ente che regola l’assegnazione dei nomi dei domini Internet, in vista della forte espansione che la rete avrà nei prossimi anni, ha stabilito di liberalizzarli, nel senso che non sarà più obbligatorio l’utilizzo dei domini di primo livello (top level domains, che rappresentano l’ultima parte di un nome di dominio, come .com o .it) attuali , legati al tipo di attività dell’ente o alla nazione a cui appartiene, ma si potrà usare quello che si vuole.

Inoltre si potranno utilizzare anche i nomi scritti in caratteri non latini, come ad esempio quelli arabi, cirillici o cinesi.

Le nuove regole dovrebbero entrare in vigore nel corso del 2009, e la vedo una grande sfida, sia dal punto di vista tecnologico che normativo.

ICANN: Biggest Expansion to Internet in Forty Years Approved for Implementation

Hai trovato interessante questo articolo? Puoi iscriverti ai feed o ricevere i prossimi articoli per email.

Rispondi