Aggiornamento sui redditi online

Mercoledì quella dei redditi degli italiani pubblicati online è diventata la notizia del giorno. La sera stessa i dati sono stati rimossi dal web, anche se la pubblicazione sarebbe legale in base ad una legge del 1973 (quando Internet in pratica non esisteva), e il Garante della Privacy ha negato di aver dato la sua autorizzazione. Tutti hanno detto la loro (politici, stampa, blogger, ecc. – Grillo compreso). Tra ieri e oggi tutta la stampa ne parla, così come del fatto che in gran parte questi dati sono stati scaricati da molti e condivisi sui circuiti peer to peer (P2P).

Una curiosità: il serio e professionale Il Sole 24 Ore ha addirittura pubblicato da poco un articolo con le istruzioni dettagliate di un “esperto di informatica” per installare eMule e scaricare i dati a disposizione.

Hai trovato interessante questo articolo? Puoi iscriverti ai feed o ricevere i prossimi articoli per email.

Rispondi