Google non annuncia Gphone ma Android, un Linux per cellulari

Dopo tante congetture e indiscrezioni, che prevedevano il rilascio da parte di Google di un fantomatico quanto innovativo cellulare, già denominato in contumacia Gphone, ieri è stato finalmente fatto l’annuncio ufficiale.

L’entrata di Google nella telefonia cellulare, però, non avviene con un telefono, per quanto speciale, ma con un’intera piattaforma chiamata Android, comprendente un sistema operativo basato su Linux, interfaccia utente, applicazioni e strumenti di sviluppo (SDK).

Al progetto collaborano i membri dell’Open Handset Alliance, tra i quali alcuni dei maggiori operatori di telefonia – c’è anche Telecom Italia, produttori di chip, di telefoni e di software.

L’obiettivo è quello di facilitare l’utilizzo di Internet tramite dispositivi mobili, liberandoli dalle gabbie (walled gardens) e degli alti costi imposti da operatori e produttori, che lo rendono attualmente proibitivo.

Inoltre, la diffusione di un sistema operativo gratuito – distribuito su licenza Apache 2.0 – su molti modelli di cellulari e smartphone di produttori diversi, dovrebbe abbassarne i costi di acquisto per gli utenti.

L’ambiente di sviluppo di Android sarà rilasciato la prossima settimana, mentre i primi cellulari col nuovo sistema operativo sono previsti per la seconda metà del 2008.

L’impatto di Android potrebbe essere notevole e se, come sembra, aprirà veramente l’uso di Internet con dispositivi mobili da parte dell’utente comune, scardinando l’oligopolio degli operatori, sia il benvenuto!

Comunicato stampa ufficiale di Google

The Official Google Blog: Where’s my Gphone?

Hai trovato interessante questo articolo? Puoi iscriverti ai feed o ricevere i prossimi articoli per email.

Rispondi