Installare il supporto MP3 per K3b

k3b_mp3_error.png

Alcune distribuzioni Linux, come ad esempio Ubuntu, non includono le librerie di supporto ai file MP3 per motivi legali o di copyright, in quanto generalmente queste non sono distribuite con licenze del tutto free.

Capita quindi che se cerchiamo di riprodurre o masterizzare dei file MP3, l’operazione non riesca e ci dia qualche strano errore. Se per esempio proviamo a masterizzare un CD audio da una selezione di file MP3 con K3b, l’ottimo programma di masterizzazione che troviamo sulle distribuzioni Linux con ambiente grafico KDE, come ad esempio Kubuntu, ci comparirà questo errore:

Problemi di configurazione del sistema

Plugin di decodifica audio MP3 non trovato.
K3b non può trovare o caricare il plugin per il decoder MP3. Ciò vuol dire non potrà creare CD audio da file MP3. Molte distribuzioni Linux non includono il supporto MP3 per ragioni legali.
Soluzione: Per abilitare il support MP3, installa la libreria di decodifica MAD valida quanto il plugin di decodifica MP3 MAD di K3b (al più potrebbe risultare già installato ma non funzionare a causa della mancanza di libmad). Alcune distribuzioni permettono l’installazione del supporto MP3 tramite uno strumento di aggiornamento in linea (per esempio YOU di SuSE).

Al di là dello scarso aiuto fornito dal messaggio, la libreria di supporto MP3 per K3b può essere installata molto facilmente con il comando (che va digitato o incollato su una finestra di terminale):

sudo apt-get install libk3b2-mp3

Come verrà visto il mio sito con Internet Explorer?

netrenderer.png

Hai appena terminato il tuo nuovo sito o blog sul tuo Mac o sul tuo PC Linux, e vorresti vedere come i visitatori che ancora usano Internet Explorer lo visualizzeranno? Tieni presente che è possibile installare semplicemente il browser di Microsoft su questi sistemi grazie a IEs4Linux ma, se ti interessa solo la visualizzazione, puoi usare NetRenderer, che su una pagina web del tuo browser, qualunque esso sia, ti mostra il sito che vuoi come apparirebbe con Internet Explorer, a tua scelta in versione 7, 6 o 5.5.

Come installare su Ubuntu i programmi dai repository di Google

Come ho scritto ieri, Google ha messo a disposizione gli archivi dei suoi programmi per Linux in modo da poterli installare e aggiornare più facilmente. Qui di seguito una breve guida per Ubuntu, adattata dalle pagine ufficiali di Google.

Scaricare la chiave pubblica di cifratura da

http://dl.google.com/linux/linux_signing_key.pub

Importare la chiave in Sorgenti software (dal menù Sistema-> Amministrazione)…

googlerepositories01.png

…aprendo la scheda Autenticazione e cliccando su Importa file chiave…

googlerepositories02.png

Quindi aprire la scheda Software di terze parti, cliccare su Add, e inserire, nella casella Riga APT:

deb http://dl.google.com/linux/deb/ stable non-free

googlerepositories04.png

Chiudere e, all’avviso riguardante l’aggiornamento del software disponibile, cliccare su Aggiorna.

A questo punto il sistema è pronto per installare (ma anche per aggiornare automaticamente) i programmi Google disponibili.

In alternativa, o in caso di problemi, è possibile utilizzare il metodo riga di comando.

Dopo aver aperto una finestra di terminale (Applicazioni -> Accessori -> Terminale), digitare (o meglio, copiare e incollare) i comandi

sudo wget -q -O - http://dl.google.com/linux/\
linux_signing_key.pub|sudo apt-key add -
sudo apt-get update

Creare un file google.list nella directory /etc/apt/sources.list.d/ contenente i dati del repository:

sudo touch /etc/apt/sources.list.d/google.list
sudo chown `whoami`.`whoami` /etc/apt/sources.list.d/google.list
sudo cat > /etc/apt/sources.list.d/google.list << "EOF"
deb http://dl.google.com/linux/deb/ stable non-free
EOF
sudo chown root.root /etc/apt/sources.list.d/google.list

Aggiornare il database dei pacchetti:

sudo apt-get update

ed installare quello che si vuole, ad es.

sudo apt-get install picasa

Buon lavoro.

FeedBurner ora è completamente gratuito

In seguito all’acquisizione di FeedBurner da parte di Google, anche i servizi a pagamento del sito di gestione dei feed RSS, sono diventati gratuiti.

Tra questi:

  • le statistiche di quanti hanno visualizzato i singoli articoli partendo dai feed (“TotalStats”),
  • le statistiche di lettura dei feed,
  • la possibilità di gestire feed creati direttamente sul proprio dominio (“MyBrand”).

FeedBurner Now Completely Free

Repository Google per Linux

Google ha creato recentemente dei repository (archivi di pacchetti software) per facilitare l’installazione dei propri software su Linux.

In questo modo è possibile installare programmi come Picasa, Google Earth, ecc. con i comuni strumenti di gestione del software presenti sulle varie distribuzioni, come ad esempio apt-get su Ubuntu. L’installazione di Picasa su Ubuntu, per esempio, può essere fatta con il semplice comando

sudo apt-get install picasa

Repository e guide coprono tutte le più diffuse distribuzioni, come – oltre a Ubuntu – Fedora, Suse, Debian, ecc.

Ecco i link alle relative pagine di Google:

Per chi non avesse molta dimestichezza con l’inglese, pubblicherò nei prossimi giorni le istruzioni per Ubuntu in italiano.

In Google Books ora c’è anche il formato testo

Ora in Google Books c’è anche il testo dei libri, interpretato tramite OCR, pronto per essere copiato, incollato, pubblicato, ecc.

Bisogna cercare la voce “Visualizzazione completa” nei risultati della ricerca.

googlebooks01.png

Poi cliccare su “Visualizza solo testo”,

googlebooks02.png

e da questo…

googlebooks03.png

…otteniamo questo!

DEL PARADISO
CANTO PRIMO.
Nel primo canto dopo la invocazione d’Apollo descrive come dal
Paradiso terrestre s’alzò verso il primo cielo, e come Beatrice
rispondesse ad alcuni dubbii mossi da lai.
La gloria di Colui, che tutto muove,
Per l’universo penetra; e risplende
In una parte più, e meno altrove.
Nel ciel, che più della sua luce prende,

Google Books Text Versions

Chiude AllofMp3.com

E’ la cronaca di una morte annunciata, voluta dalle case discografiche, da Visa e da MasterCard, che in modo per molti scorretto boicottavano già da molto tempo il sito, e dal governo russo che chiede di entrare nel WTO.

AllofMp3.com era il maggiore concorrente di iTunes nella vendita di musica on line, vendeva brani non protetti a prezzi molto più bassi di iTunes, e sosteneva di essere in regola con la legislazione del suo paese, la Russia. Ora però lo stesso catalogo, con gli stessi prezzi – almeno pare, a prima vista – sono ricomparsi su Mp3Sparks.com.

Tutti parlano dell’iPhone

iphone.jpg

Venerdì scorso è stato messo in commercio negli USA l’attesissimo iPhone di Apple.

C’è chi è stato in coda per giorni per accaparrarsene uno. Molti ce l’hanno fatta, e ora sulla rete tutti ne parlano.

Pubblico giusto qualche link ad alcune cose simpatiche in proposito (purtroppo sono tutti in inglese).

La recensione completa di Engadget.

Un divertente video di David Pogue del NYT.

Com’è fatto dentro, e uno stress test.

Foto: da gizmodo.com.