Installare Beryl su Ubuntu 6.10

Volete provare un desktop tridimensionale bello e anche comodo, almeno quanto di quello di Windows Vista, senza spendere 360 euro (prezzo della versione Home Premium, la più economica con l’interfaccia 3D Aero)? Ecco come ho installato il gestore di finestre 3D Beryl su Ubuntu 6.10 Edgy Eft.

Queste istruzioni sono basate su quelle di www.biodesign.com.ar con alcune correzioni e funzionano con AIGLX, distribuito con Ubuntu Edgy Eft.

Per prima cosa occorre aggiungere il repository di beryl-project.org alle sorgenti utilizzate da apt per scaricare il software:

sudo vim /etc/apt/sources.list

Poi bisogna scaricare la chiave gpg per l’autenticazione dei pacchetti ed aggiungerla a quelle utilizzate da apt:

wget http://ubuntu.beryl-project.org/root@lupine.me.uk.gpg -O- | sudo apt-key add -

Quindi aggiornare la lista dei pacchetti di apt:

sudo apt-get update
sudo apt-get dist-upgrade

A questo punto si può installare Beryl:

sudo apt-get install beryl emerald-themes

E lanciarlo da un terminale:

beryl-manager

Se si vuole che Beryl parta in automatico all’avvio della sessione utente, bisogna creare uno script di sessione /usr/bin/start-beryl.sh:

sudo vim /usr/bin/start-beryl.sh

contenente:

#!/bin/sh
beryl-manager
sleep 4
exec gnome-session

renderlo eseguibile:

sudo chmod +x /usr/bin/start-beryl.sh

Infine creare il file di sessione /usr/share/xsessions/Beryl.desktop:

sudo vim /usr/share/xsessions/Beryl.desktop

contenente:

[Desktop Entry]
Encoding=UTF-8
Name=Beryl
Exec=/usr/bin/start-beryl.sh
Icon=
Type=Application

Adesso, al lancio di ogni sessione Gnome di Ubuntu, Beryl partirà automaticamente.

Home page di Beryl Project.

Hai trovato interessante questo articolo? Puoi iscriverti ai feed o ricevere i prossimi articoli per email.

Rispondi