Nuovo tranello “legale” via email

Da stamattina molti in Italia stanno ricevendo un’email siffatta:

Data: Thu, 30 Nov 2006 07:18:17 +0100 (added by postmaster@virgilio.it)
Da: Studio legale Gentili e associati
Rispondi-A:Studio legale Gentili e associati
Oggetto: abusi
A: *****@***.it

Gentile utente *****@***.it,

sono l’avvocato Gianluca Gentili titolare dell’omonimo studio Legale, mi trovo costretto a riscriverle perchè continuano ad arrivarmi dal suo indirizzo di posta elettronica *****@***.it messaggi dal contenuto esplicito.
La rimando a tal proposito a verificare l’ultimo arrivato, che riporto sotto a questo messaggio.

Non sono un esperto informatico, tuttavia il sistemista del nostro studio sostiene che questi invii da parte sua sono probabilmente involontari e causati da un worm informatico.
Dice inoltre che è possibile rimuovere questo worm con il disinstallatore scaricabile dall’indirizzo http://www.SpyWareMurderer.biz

Io non ho nè le competenze nè il tempo per verificare l’esattezza di questa teoria, purtroppo mi trovo cosyretto a DIFFIDARLA dal continuare questi invii indesiderati alla mia posta di lavoro.
Se riceverò UN SOLO ALTRO MESSAGGIO di questo genere procederò per vie legali senza ulteriore avviso.

Sospenda questi invii o, se si tratta di un virus worm, lo disinstalli al più presto perchè forse non sono l’unico che sta ricevendo questa immondizia da lei.

Le ricordo che i reparti di polizia informatica hanno i mezzi per risalire alla vera identità del proprietario di un indirizzo di posta, per quanto registrato con dati di fantasia o internazionale. Per cui non creda di poter continuare a inquinare la mia casella email con queste pubblicità sconvenienti.

in attesa di un suo cortese riscontro,
cordiali saluti

Studio Legale
Gentili e associati
Via ***** 12
*****


—– Original Message —–
From: *****@***.it
To: ‘Studio Gentili e associati’
Sent: Thursday, November 23, 2006 11:32 AM
Subject: fallo girare

apri il file allegato è un game sessuale!

eseguilo e fallo girare!!

stammi bene
*****@***.it

—– Fine messaggio inoltrato —–

Il messaggio è abbastanza ben scritto, e potrebbe anche sembrare autentico.

E’ un po’ strano però che questo avvocato, che dice di non intendersi di informatica, citi il sistemista del suo studio il quale stranamente

  1. non ha verificato dalle intestazioni dei messaggi di cui si lamenta se effettivamente provengano dalla persona a cui spedisce la lamentela,
  2. non menzioni il fatto che molti worm si spediscono sotto falso indirizzo da PC altrui,
  3. suggerisca di usare un particolare programma di rimozione, con tanto di indirizzo del sito da cui scaricarlo.

Il sito citato (www.SpyWareMurderer.biz), appare ben fatto, come se fosse la home page di un pluripremiato antivirus “Virus Killer”.

La toolbar di Netcraft inoltre segnala il sito come nuovo e solo “sospetto”, ma non lo identifica come provatamente pericoloso.

Qualche rapida ricerca però ha mostrato chiaramente che

  • di questo “Virus Killer” non c’è traccia su Internet, almeno come antivirus,
  • dello studio legale da cui il mittente dice di spedire non esiste traccia né su Internet, né sulle Pagine Gialle online, né sulle Pagine Bianche online.

Ho quindi provato a scaricare il file dal sito – senza ovviamente eseguirlo – per esaminarlo.

Alcune scansioni online, fatte sui siti virusscan.jotti.org, www.virustotal.com e www.kaspersky.com hanno dato come esito solo qualche vago sospetto.

Ho quindi inviato il file a Kaspersky per un esame più approfondito come possibile nuovo virus, e vedremo come andrà a finire.

Intanto comunque consiglio a tutti di NON APRIRE IL SITO E COMUNQUE NON ESEGUIRE il file in questione.

Aspetto le vostre segnalazioni.

AGGIORNAMENTO: Paolo Attivissimo, che ha segnalato la stessa notizia, riferisce che NOD32 ha già pubblicato un programma specifico per la rimozione del worm eventualmente installato.

Pagebull: il motore di ricerca che visualizza i siti trovati

pagebull.gifLifehacker segnala il nuovo motore di ricerca Pagebull, che mostra i risultati delle ricerche sotto forma di anteprima delle pagine trovate.

Il concetto è un po’ come quello degli altri motori Retrevo e Snap, ma questo mostra SOLO le anteprime, e tutte insieme, riempiendo la pagina del browser e permettendo così di confrontarle a colpo d’occhio.

Il sito è ancora in versione beta, e ottimizzato per ricerche fatte dagli USA. Dall’Italia è un po’ lento ma funziona.

Comodo!

Opera Mini 3.0: nuovo browser per cellulari

Ajaxian dà notizia dell’uscita di Opera Mini 3.0 per cellulari.Opera Mini

La nuova versione, gratuita come le precedenti, ha alcune funzionalità che possono tornare utili a molti, come il lettore di feed, l’upload diretto di fotografie, il supporto alle connessioni sicure e il content folding.

C’è anche un simulatore e un video dimostrativo.

Opera Mini 3.0 può essere scaricato mandando un SMS, tramite WAP, o dal PC, per poi essere caricato sul cellulare.

Il parlamento francese passa a Linux

CNET News.com riferisce che tutti i PC dei parlamentari francesi passeranno a Linux.

Dopo aver analizzato a fondo la questione e calcolato i possibili risparmi, a partire dal giugno 2007, su tutti i 1154 PC dei parlamentari, Linux sostituirà Windows. Verranno installati software open source anche come applicativi.

Mentre sulla distribuzione Linux e sul programma di posta elettronica non si è ancora deciso, si sa già che come browser verrà utilizzato Firefox, e come pacchetto di produttività individuale OpenOffice.org.

Quale compro? Vediamo su Wize!

Lifehacker segnala il nuovo motore di ricerca Wize, che aiuta a trovare e scegliere i prodotti da acquistare calcolandone una classifica basata su migliaia di test pubblicati sul web.

In base ai risultati trovati, Wize assegna ad ogni prodotto un punteggio chiamato Wize Rank, e li classifica per tipologia (ad es. vedi qui le macchine fotografiche digitali, o i navigatori satellitari). Inoltre raggruppa tutti i risultati dei test, le opinioni degli acquirenti e i prezzi dei rivenditori online.

Comodissimo per scegliere cosa e dove acquistare, soprattutto in questo periodo!

Come usare i feed RSS

RSS

Quando, per lavoro o per svago, dobbiamo consultare parecchi siti web dove le informazioni vengono aggiornate frequentemente, c’è un modo che ci evita di dover aprire ogni volta tutte le pagine che ci interessano e spulciarle per vedere cosa c’è di nuovo: usare i feed RSS.

RSS è un formato standard di scambio di informazioni, ed attualmente è uno dei più usati per la distribuzione di contenuti web. Moltissimi siti, soprattutto quelli basati sulla pubblicazione frequente di notizie o articoli, come quotidiani o blog, distribuiscono i loro contenuti anche sotto forma di feed RSS. Quando il sito offre questa possibilità lo segnala con un’icona ( RSS o RSS old ) o con un link testuale.

Questi feed possono essere letti con programmi aggregatori (chiamati anche feed reader o news reader), che funzionano un po’ come i programmi di posta elettronica: una volta iscritti ai feed che ci interessano tramite i link presenti sulle pagine web, il programma scaricherà, ad intervalli prefissati o a nostro comando, tutti i nuovi articoli pubblicati, segnandoli come nuovi. A questo punto potremo vedere un’anteprima di ogni articolo, aprire la pagina originale, ecc.

AkgregatorEsistono molti aggregatori installabili sul PC. Eccone una lista (non completa), ed eccone qui un’altra. Qui di fianco, ad esempio, vedete una finestra del mio ottimo Akgregator per Linux.

C’è poi la possibilità utilizzare il supporto fornito da alcuni browser, come Firefox, Opera, o Internet Explorer 7. Firefox ad esempio, tramite la funzione Segnalibri live, consente di visualizzare nel menu Segnalibri le liste aggiornate degli articoli. Questi browser segnalano la presenza del link RSS sulla pagina anche nella barra dell’indirizzo, con un’icona simile a quella all’inizio di questo articolo.

Infine ci sono dei comodissimi feed reader online, cioè servizi web con i quali gli articoli possono essere consultati nel browser. Anche se un po’ più lenti a caricare le pagine rispetto ai programmi desktop, hanno tutti i vantaggi dei programmi web-based, cioè, principalmente, non c’è niente da installare e sono disponibili da qualunque PC, con qualunque sistema operativo e browser.

Google ReaderTra questi, dopo averne provati alcuni come Newsgator, Rojo, NewsAlloy e qualche altro, ho scelto di usare Google Reader, di cui potete vedere una finestra. Lo trovo molto veloce e comodo da usare, sia col mouse che con le scorciatoie da tastiera.

E’ molto semplice provare diversi aggregatori con la stessa base di feed per confrontarne il comportamento, anche perché è possibile esportare dall’uno all’altro l’elenco degli abbonamenti su file in formato OPML, ormai supportato da tutti.

Per iscriversi al feed di un sito web (come questo (*)), in pratica, occorre:

  • con Firefox 2: cliccare sul link o sull’icona RSS e scegliere con quale programma lo si vuole aprire;
  • con Opera 9: se si vuole utilizzare l’aggregatore di Opera, cliccare sul link o sull’icona e, alla richiesta di conferma, su OK;
  • con Internet Explorer 6, o in generale con altri browser precedenti: copiare l’indirizzo del link e incollarlo manualmente nel programma che si vuole utilizzare.

*) Se utilizzando il link RSS di questo sito il browser dà un errore del tipo “Impossibile aprire: tipo di file sconosciuto“, utilizzare questo: http://www.trogu.it/?feed=rss2.

Firefox 2 batte IE7 nell’antiphishing

Sono stati pubblicati i risultati di un test commissionato da Mozilla Corporation alla società indipendente Smartware Technologies sull’efficacia dei test antiphishing dei nuovi browser Firefox 2 e Internet Explorer 7.

Nel test Firefox 2 ha riconosciuto almeno il 12% in più dei siti fraudolenti rispetto a IE7, ma la percentuale è stata anche molto più alta con diverse configurazioni dei browser.