Dell: Windows Vista? Meglio con 2 giga

Da www.punto-informatico.it

Il produttore sostiene che 1 giga di RAM, richiesta minima per un PC certificato Vista Premium, potrebbe andare davvero stretto a Windows Vista. Acer, invece, si lamenta dei costi

Shanghai (Cina) – Per i PC destinati a far girare l’edizione Premium o Ultimate di Windows Vista, Microsoft raccomanda l’installazione di almeno 1 GB di memoria RAM. Una quantità che il CEO di Dell, Kevin Rollins, ritiene tuttavia insufficiente per sfruttare appieno il nuovo sistema operativo di Microsoft.

“C’è chi sostiene che 1 GB di memoria sia ok, ma posso assicurarvi che con Vista è decisamente meglio possedere 2 GB di RAM”, ha dichiarato Rollins in occasione di una visita all’università cinese di Shanghai. Va detto che Dell, come ogni altro produttore o assemblatore di PC, ha tutto l’interesse a raccomandare ai propri utenti l’installazione di più RAM: sebbene i margini di guadagno siano molto bassi in questo settore, ogni upgrade di memoria fa intascare agli OEM qualche dollaro in più. Nonostante questo, non tutti i produttori sembrano accogliere Vista a braccia aperte.

Jim Wong, senior corporate vice president del noto produttore taiwanese di notebook Acer, ha recentemente dichiarato che Windows Vista eleverà i costi di produzione dei PC dell’1-2% senza portare nuovi guadagni. “Le licenze OEM di Windows Vista Home Premium sono il 10% più care rispetto a quelle di XP Home”, ha fatto notare Wong. “La morale è che noi produttori pagheremo di più, mentre gli utenti compreranno allo stesso prezzo. E questo in un settore dove i margini di guadagno sono intorno al 5%, quando non inferiori”.

Wong ha poi criticato l’edizione Home Basic di Vista che, a suo dire, “offre così poche funzionalità al punto che gli utenti saranno costretti ad aggiornare il proprio PC alla più costosa versione Premium”.

Tornando alla quantità di memoria RAM richiesta da Vista, Microsoft sostiene che questa può anche essere di “soli” 512 MB se non si utilizza la nuova interfaccia grafica Aero: con tale ammontare di RAM che un PC può essere certificato come Vista Capable. La stragrande maggioranza dei produttori, tuttavia, include 1 GB di memoria anche sui PC di fascia entry-level, una capacità che sta diventando rapidamente uno standard anche nel segmento dei notebook economici.

Tra l’altro gli esperti suggeriscono agli utenti che acquistano un PC capace di supportare la gestione della memoria a doppio canale (dual-channel) di acquistare da subito due DIMM identiche: in questo modo non si rischia, in seguito, di doversi disfare del modulo vecchio perché incompatibile con i modelli più recenti o di differenti marche. Quando utilizzati in configurazione dual-channel, infatti, è necessario che i moduli di memoria abbiano uguali capacità, velocità e tempi di latenza: ogni più piccola differenza può portare all’instabilità del sistema o all’impossibilità di avviare il PC. Per questa ragione è sempre consigliabile procurarsi due DIMM della stessa marca e modello e, possibilmente, anche dello stesso lotto di produzione.

Creative Commons LicenseTutti i contenuti di Punto Informatico sono pubblicati secondo la licenza di utilizzo di Creative Commons, salvo diverse indicazioni.

Pubblicato anche Fedora Core 6

E’ stata pubblicata la nuova release della distribuzione gratuita di Red Hat: Fedora Core 6.

Tante le novità, che riguardano l’aspetto grafico, l’installazione dei pacchetti, la configurazione del sistema, ecc.

Le immagini ISO dei CD di installazione (ben 5!) possono essere scaricate seguendo i link riportati in questa pagina, su cui si trova anche una panoramica delle novità introdotte. Data la mole dei dati e il traffico sui server si consiglia di scaricarli utilizzando BitTorrent.

Pubblicato oggi Ubuntu Linux 6.10

Ubuntu Linux 6.10 è stato pubblicato oggi. Non l’ho ancora provato, ma promette grossi miglioramenti.

Secondo Distrowatch.com Ubuntu è la distribuzione attualmente più utilizzata, e secondo molti una delle più facili da installare e usare.

L’immagine del CD di Ubuntu è scaricabile da questa pagina; sta in un solo CD, che può essere caricato all’avvio come Live CD, senza dover installare niente sul proprio PC – magari per provarlo, o installato. Ubuntu è disponibile con interfaccia Gnome, ma anche con KDE (Kubuntu), in versione orientata ai piccoli e alle scuole (Edubuntu), ed in versione con interfaccia XFCE (Xubuntu), più leggera e veloce, quindi adatta a PC più datati.

Google lancia il motore di ricerca personalizzato

Con Google Custom Search Engine è possibile creare in pochi minuti un motore di ricerca che rifletta i propri argomenti e interessi, specificare i siti in cui cercare, e pubblicarlo sul proprio sito. E’ anche possibile personalizzarne l’aspetto e invitare i propri amici a contribuire alla costruzione del motore.

Un esempio lo potete vedere qui di fianco. Mentre la prima casella dall’alto effettua una ricerca solo all’interno del blog, la seconda usa il Custom Search Engine di Google per limitare la ricerca su un insieme di siti specializzati e – secondo me – autorevoli, riguardanti informatica e tecnologia.

Rilasciato Firefox 2 (anche prima del previsto)

Avrebbe dovuto essere rilasciato domani, ma è già scaricabile (anche in italiano, in versione per Windows, Linux o Mac) dal server FTP di mozilla.org, la nuova release definitiva di Mozilla Firefox 2.0.

La nuova versione offre notevoli miglioramenti sul fronte della sicurezza (filtri anti-phishing, spyware e finestre popup), velocità e comodità d’uso. Migliorano anche il supporto all’accessibilità ai siti per utenti disabili e la navigazione tramite tastiera, la navigazione a schede, il supporto per i feed, le estensioni, ecc.

E’ semplicissimo installarlo e, al primo avvio, importare tutti i preferiti e le impostazioni di Internet Explorer.